Informazioni

Entra nella rivoluzione ecologica

Trasforma il tuo ordine in P.C.O.

Nuovi prodotti

Speciali

LINEA BIO ECO Ci sono 33 prodotti.

Sotto-categorie

  • POSATE IN LEGNO

    Posate in legno: scegli quelle di Carta&Affini

    Le posate a tavola sono degli strumenti che usiamo tutti i giorni, almeno 3 volte nel corso della giornata ma di cui poco o nulla si parla. Tuttavia, è chiaro che si tratta di un uso socio-culturalmente stabilito e definito, basti pensare che in altre culture questo genere di suppellettili atti a consumare i pasti non sono previsti (i popoli africani non solo non le adoperano ma addirittura attingono con le mani da un piatto comune, mentre quelli asiatici utilizzano le bacchette in legno, strumenti differenti nella forma rispetto alle posate adoperate dagli occidentali, ma del tutto simili nella funzione).

    Sempre più richieste da parte degli utenti, vi sono le posate in legno, che prendono il posto di quelle in plastica assai più inquinanti per l'ambiente. Gli utensili in legno sono spesso delle piccole opere d’arte, che rappresentano una storia e una tradizione locale, sicuramente preferibili alla plastica che solitamente non trasmette più di tanto a chi la utilizza.  Oggi si stima che in Italia il consumo di posate in plastica sia di 115mila tonnellate l’anno, e questo rappresenta un problema in termini ambientali, anche perché, a differenza degli imballaggi, le posate non vengono ancora riciclate, nonostante composte di un materiale facilmente riadoperabile.

    Le posate in legno sono realizzate esclusivamente con legno naturale, ovvero non contengono vernici né additivi o componenti aggiuntivi. Questo, oltre ad essere una garanzia per la salute di chi le utilizza, garantisce che i tempi di biodegradabilità siano quelli previsti dalla natura. Queste posate non sono solo belle, sono anche prodotte con legno proveniente da foreste coltivate e sono compostabili. Una soluzione economica 100% legno naturale, un’alternativa facile e divertente alle solite posate e perfette per l’asporto. Queste posate donano alla tavola un tocco di classe e originalità, trattandosi di un materiale poliedrico che, a seconda del colore, crea effetti sempre nuovi e diversi tra loro. Le posate sono ecologiche e si presentano inoltre eccezionalmente funzionali e di bella forma! I nuovi processi di produzione hanno conferito alle posate la caratteristica di non sfaldarsi.

    Le posate in legno, come forchette, coltelli, cucchiai e forchettine per fritti, sono ideali per organizzare eventi, sagre, street food, take away, ristorazione veloce e mense, ma si adattano anche ad ogni necessità della vita quotidiana: sono infatti l’ideale per feste di compleanno, pic-nic all’aperto, pasti veloci fuori casa e al lavoro, party privati con gli amici e ricorrenze in famiglia. Da non sottovalutare che, le posate di legno sono del tutto insapori: qualità importante quando si ha a che fare col cibo.  I materiali di cui sono realizzate le posate usa e getta sono un vero plus per la natura: lo smaltimento avviene in tempi ridotti e non è dannoso per la natura come invece lo è quello delle plastiche convenzionali olio derivate. In linea con l’ambiente, se servi pietanze bio e a chilometro zero, le posate monouso in legno comunicano immediata naturalezza. Subito noterai la qualità di forchette e coltelli di legno resistenti e antischeggia che tagliano davvero.

  • BICCHIERI...

    Bicchieri biodegradabili e compostabili amici dell’ambiente

    Conoscete le differenze tra biodegradabile e compostabile? Per biodegradabilità si intende la scomposizione di un materiale in composti chimici semplici per azione di agenti biofisici naturali come batteri, luce solare, umidità ed altri agenti. Un materiale si definisce compostabile se si può degradare mediante l’azione di organismi, e quindi biologicamente, producendo diossido di carbonio, acqua, composti inorganici e biomassa (compost) in un periodo di tempo controllato e rispettando determinate condizioni. La differenza sostanziale tra le due tipologie è quanto tempo sia necessario per trasformarsi in composti chimici elementari alla fine del processo di biodegradazione. Per essere definito biodegradabile, la direttiva stabilisce che il prodotto debba decomporsi del 90 percento entro 6 mesi. Mentre, per essere definito compostabile, il prodotto deve disintegrarsi in meno di 3 mesi e non essere più visibile.

    Se volete rendere il vostro locale completamente plastic-free ma non sapete da dove cominciare e quali prodotti scegliere, potete iniziare dando uno sguardo alla proposta di soluzioni per una ristorazione biodegradabile e iniziare a capire perché scegliere un prodotto piuttosto che un altro. Tra i prodotti di minimo impatto vi è una ampia gamma di bicchieri biodegradabili e compostabili che rispecchiano i criteri previsti dalla norma UNI EN13432. Per esempio, gli uffici potrebbero mettere a disposizione distributore d’acqua con bicchieri biodegradabili, anziché utilizzare le bottiglie. I bar, i ristoranti e tulle le aziende della ristorazione potrebbero allo stesso modo sostituire i bicchieri, con quelli biodegradabili. Qui potete trovare bicchieri biodegradabili e compostabili di varie dimensioni, come quelli piccoli da caffè, tutti totalmente realizzati con materiale compostabile. Questi bicchieri sono adatti a contenere bevande sia fredde che calde in piena sicurezza alimentare (e dell’ambiente!).

    I bicchieri biodegradabili sono creati con la cosiddetta plastica biodegradabile. Questo materiale, nell’accezione di bioplastica, deriva da fonti rinnovabili, come l’amido di mais e si decompone grazie all’azione degli organismi viventi, solitamente batteri. Il materiale più diffuso e anche più consigliato per i bicchieri è il PLA (Acido polilattico o polilattide) che deriva da fonti quali l’amido di mais e che è resistente alle alte temperature, quindi ideale anche per i bicchieri del caffè. Per gustare in assoluta sicurezza un buon caffè o una tisana fumante, è importante scegliere bicchieri che resistano bene al calore e non contaminino il liquido che contengono.

    I bicchieri per bevande calde in vendita online sono in robusto cartoncino rivestiti in polpa di cellulosa (viene ricavata dalle fibre residue della lavorazione di piante a ricrescita veloce in particolare canna da zucchero , bamboo o paglia), e sono pertanto completamente biodegradabili e compostabili, disponibili in numerosi formati, con coperchio abbinabile e personalizzabili. Resistono fino a temperature di 100°C. quindi vanno benissimo per una calda tisana o per i più golosi anche per una buona cioccolata calda. Tutte le stoviglie della linea “bio eco” sono realizzate con materie prime rigorosamente ecofriendly, quindi nell'assoluto rispetto dell'ambiente certificate ed idonee al contatto con gli alimenti, sono ecocompatibili, rinnovabili e con un ridotto o nullo impatto ambientale. Questi prodotti si smaltiscono nell'umido-organico e si biodegradano in poche settimane.

  • PIATTI BIODEGRADABILI...

    Piatti biodegradabili e compostabili che rispettano l’ambiente

    Biodegradabilità e compostabilità sono due diverse proprietà, spesso erroneamente indicate come sinonimi. La biodegradabilità è la capacità di sostanze e materiali organici di essere degradati in sostanze più semplici mediante l’attività enzimatica di microorganismi. Un materiale compostabile, invece, non solo è biodegradabile, ma degradandosi si trasforma in compost, utilizzabile in agricoltura come fertilizzante naturale. Per essere tale, deve decomporsi almeno per il 90% entro 3 mesi. La plastica ad esempio impiega centinaia, se non migliaia di anni, per essere smaltita, inoltre è costituita da materie prime inquinanti come il petrolio che vengono rilasciate nell’ambiente. A fronte della recente decisione del Parlamento Europeo, le stoviglie in Polipropilene (PP) o Polistirene (PS) spariranno entro il 2021. Uno dei motivi principali che ha portato a questa decisione è il problema dell’inquinamento da plastica in mare.

    Vuoi ridurre la plastica investendo sulla salute? Opta per i piatti biodegradabili e compostabili! La scelta più green è senza dubbio quella di fare a meno della plastica. Particolari sono questi i piatti biodegradabili realizzati in polpa di cellulosa, una fonte rinnovabile costituita da fibre residue della lavorazione della canna da zucchero. Poiché la polpa di cellulosa è completamente naturale, essa è anche biodegradabile e compostabile. Un piatto in polpa di cellulosa è un oggetto che la natura può decomporre. Essa si ottiene dal legno mediante diversi processi a partire dal tronco di legno o da scarti di lavorazione. Finalmente piatti monouso compostabili, da filiera totalmente europea e prodotti in Italia per soddisfare le esigenze professionali nella ristorazione scolastica, nella ristorazione aziendale e anche nelle sagre, orientate alla sostenibilità.

    L’utilizzo di piatti biodegradabili e compostabili rispetta l’ambiente e rende ancora più semplice smaltire le stoviglie a fine pasto: piatti, bicchieri, posate, avanzi di cibo, tutto indistintamente nell’organico che andrà a produrre fertile compost. Questi prodotti sono l’ideale per tutti gli utilizzi che prevedono una cucina veloce, come party, feste private, ricorrenze, ma anche per tutte le attività che lavorano nel settore della ristorazione take away e non solo: infatti questi piatti usa e getta sono l’ideale per conservare e trasportare le pietanze nella nostra vita di tutti i giorni. Sono piatti monouso per catering, altamente ecocompatibili, ricavati da materie prime rinnovabili europee, dove vengono osservati i più alti standard ambientali e igienici. Non perdono rigidità, ne consistenza con cibi in temperatura.

    Inoltre offrono anche la possibilità di essere riscaldabili in forno a microonde e nel forno tradizionale fino a 100°C. Questo incrementa la sicurezza nel servizio e nell’uso. Grazie all'ausilio di questi prodotti è possibile diminuire l’inquinamento ambientale, riducendo in maniera consistente l’impiego e il conseguente smaltimento delle plastiche convenzionali molto inquinanti e dannose per il pianeta, soprattutto per l’ambiente marino e per la flora e la fauna al suo interno. L’utilizzo di piatti biodegradabili e compostabili facilita la gestione del servizio di ristorazione anche nella fase di smaltimento, con una riduzione del costo totale di esercizio.  Inoltre, il lato esterno del piatto assorbe più facilmente umidità nel cumulo di raccolta umida lasciandosi facilmente accartocciare e riducendo considerevolmente i volumi rispetto ai piatti in bioplastica, richiedendo così minori volumi di trasporto e di stoccaggio.

  • CANNUCCE
  • SHOPPERS
  • CONTENITORI E VASCHETTE
per pagina
Mostrando 1 - 12 di 33 articoli
Mostrando 1 - 12 di 33 articoli